LA PRIMAVERA IN UN CIOCCOLATINO

IMG_3664

È stato uno di quei giorni di marzo quando il sole splende caldo e il vento soffia freddo: quando è estate nella luce e inverno nell’ombra.
(Charles Dickens) 

È stato uno di quei giorni di marzo in cui dalla finestra arriva una musica, che spinge a seguirla, con l’impressione che venga da un albero vicino, suonata dalle gemme in fiore. Uno di quei giorni in cui è concesso lasciare i punti interrogativi sotto il cuscino, rallentare il passo e la mente, accettare di sentirsi sospesi, come al centro di un ponte da attraversare.

È stato uno di quei giorni di marzo in cui il cielo è un po’ in bilico, perchè avverte il coraggio di andare incontro alla nuova stagione, ma deve ancora vincere qualche timidezza. Uno di quei giorni in cui le nuvole coprono le spalle, come un impermeabile leggero, ma lasciano passare il tepore, che accompagna il cambiamento.

È stato uno di quei giorni di marzo in cui si annusa l’aria per capire che cosa ci può portare. E dove. Soprattutto quando cerchiamo segnali di rinascita, accorgendoci che già ci circondano. Ed è così che ci si sente simili a un bocciolo che non può più aspettare di aprire gli occhi, a un ramo che si tende per diventare più forte, a una margherita che ha lucidato i suoi petali e alle foglie che hanno rubato il verde alla speranza, mentre riposava…

IMG_3515-2 IMG_3516 IMG_3517 IMG_3519 IMG_3522 IMG_3527 IMG_3536 IMG_3542 IMG_3543 IMG_3549 IMG_3557 IMG_3569 IMG_3574 IMG_3581

Bentornata, primavera. Se prima ti aspettavo, adesso ti ri-conosco e ti saluto. Offrendoti un cioccolatino che profuma di te.

Cioccolatini bianchi con petali di fiori secchi 

200 g di cioccolato bianco

Petali di fiori secchi (io di calendula e fiordaliso; a piacere)

Fondete a bagnomaria 150 g di cioccolato (tenete da parte gli altri 50 g, tagliandoli a pezzetti piccoli). Mescolate delicatamente con una spatola.

Controllate la temperatura del cioccolato con un termometro da cucina: quando avrà raggiunto i 38°C, aggiungete il resto del cioccolato a pezzetti tenuto da parte e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungete i fiori e amalgamateli un po’ al cioccolato fuso.

Riempite gli stampini appositi in silicone e livellate il cioccolato con la spatola. Se necessario, alzate lo stampo lasciando cadere il cioccolato in eccesso sul piano di lavoro.

Mettete lo stampo in frigorifero per 20-30 minuti.

Togliete i cioccolatini dallo stampo facendo una lieve pressione sulla base di ogni cavità.

*I meravigliosi petali che vedete me li ha regalati Claudia, che ha colorato l’attesa di questo 20 marzo con un dono speciale!

IMG_3624 IMG_3629 IMG_3636 IMG_3640 IMG_3667 IMG_3674 IMG_3682 IMG_3688 IMG_3691 IMG_3697


80 Responses to LA PRIMAVERA IN UN CIOCCOLATINO

  1. Anna says:

    È stato esattamente un giorno così, oggi, qui a Milano… Con un alito di vento ad affiancare il sole che, non più timido, ha accompagnato felice la primavera.
    In fondo, un tenero saluto a quest’inverno che, mio
    malgrado, si allontana…
    Un giorno che nei parchi e nei giardini ha gli stessi colori di queste splendide foto… La stessa semplice eleganza di quelle margherite vestite a festa,
    sguardo fiero rivolto al cielo… La stessa forza di quel ramo che si tende spalle al muro, ma rigoglioso di vita… La stessa lucentezza di quelle foglie, che la
    speranza stava lì, aveva solo
    bisogno di essere spolverata per tornare a splendere… Lo stesso senso di accoglienza di quella corolla viola, come mani aperte
    pronte al nuovo… La stessa magia di quei petali che si
    lasciano avvolgere dal cioccolato, come un abbraccio caldo e sincero per i nostri passi incerti…

    Buona settimana, carissima
    Francesca… e buona primavera, che ti porti profumo di rinascita!
    Permettimi di lasciarti, anche qui, un abbraccio… quello al tavolo si è già perso tra sogni e realtà…
    Anna

    • Francesca P. says:

      “Sguardo fiero rivolto al cielo”… oltre alle parole, mi piace come “leggi” le foto, Anna, come le vedi attraverso i tuoi occhi filtrati dai miei… e anche se non vuoi lasciare l’inverno, io ti vedo in quel rosa che vuole conquistare nuovi spazi…
      Il fiore viola è un incontro raro, non mi era mai capitato di vederlo nel prato di quel parco e quindi prendo anche quello come un segnale di novità pronte a sbocciare…
      Buona primavera a te… e dato che vedi un abbraccio tra i petali e il cioccolato, ti stringo con la stessa dolcezza di quelle cupolette bianche! :-)

  2. Sto passando da casa tua con una tazza di te’ :) aspettami e soprattutto lasciami un cioccolatino :* La combo ideale per una sera di chiacchiere e risate! Ti abbraccio forte Franci!

    (ci sono, sparisco, poi torno, poi sparisco di nuovo.. ma ti penso! )

  3. acky says:

    Hai descritto perfettamente anche la mia giornata di oggi qui a Roma…Come al solito in sintonia :) magari piena di pannolini da cambiare e pappe da preparare, tra un soffio di vento e un raggio di sole…ma un po’ di quella ri-nascita l’ho respirata anch’io finalmente…ci voleva per tutti! Cioccolatini stupendi, pieni di colori, foto dei fiori bellissime e cariche di luce positiva! Buon inizio di primavera e un abbraccio ❤️❤️❤️

    • Francesca P. says:

      Vorrei propormi come baby sitter, ma forse sono meglio come cioccolatara! Con le giornate belle che verranno, potrete andare per prati a giocare con le margherite e io arriverei poi con la merenda floreale… :-)
      Grazie, Angela, buona primavera a voi e buone torte! Se dopo quella zebrata mi fai anche quella felina, vengo subito ad assaggiare! :D

  4. Mi piace tanto Francesca…mi piace tanto che il timido cielo si faccia coraggio per andare incontro alla nuova stagione. Mi piacciono i colori di questo post. Oggi è stata una giornata no, ma guardare queste immagini, vedere la zampetta del tuo micetto che accarezza questi meravigliosi cioccolatini, leggere le tue parole, mi ha rallegrato la serata! Baci dolcezza, Mary

    • Francesca P. says:

      Mary, è bellissimo che sia riuscita a darti un po’ di allegria… e ti confesso una cosa: uscire a far foto e vedere Ulisse che gioca con il cibo serve tanto anche a me per migliorare giornate difficili e umore!
      Grazie del bel commento e spero che la prima settimana di primavera diventi buona…

  5. Che foto meravigliose cara Fra e che bei cioccolatini…ti aspetto per il mio giveaway, ci conto, hai tempo fino al 30!
    Un bacio dolce creatura

    • Francesca P. says:

      Ciao Ale, grazie mille! Anche per l’invito, i nostri blog sono nati a ridosso della primavera e sono germogliati pian piano… :-) Io non partecipo più da tempo a contest e giveaway, ma sappi che mi piace la “formula” che hai scelto: premiare chi lascia le parole più belle! So che saprai scegliere bene… :-)

  6. Martina says:

    Il programma della giornata (finalmente libera) era di restare nel verde, tra fiori, alberi e rumori di un bosco che respira. Ma qui piove … e Marzo pazzerello lo conosco bene, si attanaglia nelle mie vene!!!
    Ora metterò le tue bellissime foto fiorite attaccate in ogni muro di casa, così il brutto tempo non influirà più di tanto sul mio umore! :)
    ps: ancor prima di leggere la postilla sentivo l’odore della mia streghetta preferita nell’aria. Scommetto che le farai un gran piacere, e i suoi occhi, come quelli della sottoscritta, si tramuteranno in cuori dolci, fondenti e colorati!!! ;)

    • Francesca P. says:

      Martina, sappi che per ogni giornata piovosa io sono pronta a uscire con la mia Canon in cerca di boccioli e corolle, quindi avvisami con un biglietto lasciato sul tavolo della “nostra” colazione e io uscirò… :-)
      Quei petali sono incantevoli, Claudia mi ha fatto una bella sorpresa, non mi aspettavo proprio di ricevere un pacco così colorato e profumato! Ho pensato parecchio a come mostrarli sul blog e la primavera me lo ha gentilmente sussurrato… e ha sentito anche Ulisse, come vedi… qui tutti amiamo mangiare fiori! :D

  7. larobi says:

    è proprio così : estate nella luce e inverno nell’ombra! deliziosi i tuoi cioccolatini con i petali! romantici e primaverili! immergersi nei boccioli e nei primi fiori fa bene all’anima! quindi questa mattina le tue foto sono perfette per iniziare bene la settimana. grazie! bacio in fiore….

    • Francesca P. says:

      Eh sì, è così… quando ho visto le prime foto dei boccioli bianchi e rosa, quella frase ci si è poggiata sopra come polline! :-)
      Adoro i fiori, li ho sempre avuti in qualche vaso, al centro del tavolo… ultimamente però li prendo meno, indovina perchè? I felini dimostrano tutta la loro passione staccandoli e mangiandoli… :-)
      Un bacio a te, Robi! Ti lascio sul tavolo qualche ramo verdino…

  8. Sonia says:

    Poesia e dolcezza.
    Proprio come te.
    Che meraviglia ❤︎

    • Francesca P. says:

      Leoncina, che piacere vederti spuntare come un fiore dal ramo! :-) Grazie… sappi che voglio sentirti in privato, appena puoi!

  9. Tatiana says:

    Posso accomodarmi tra tutti questi fiori meravigliosi mentre coccolo Ulisse tra le braccia e tu mi offri un cioccolatino? Non sai quanto io ami il cioccolato bianco, sarei capace di mangiarne fino a farmi venire il mal di pancia :) Così nel frattempo ti posso raccontare della mia primavera, quella primavera che da me non c’è mai perché passiamo dal gelo al caldo estivo: a dire il vero qualche timido tentativo c’è, ma alla fine il vento gelido riesce sempre a spazzare via tutto… è inutile, contro la latitudine nemmeno il sole insistente può ancora farcela, siamo troppo a nord per poterne avere una decente! Sai che le uniche primavere belle che rammenti della mia infanzia sono quelle che ho incontrato in Toscana? Ancora rammento una serata, al tramonto, durante una cerimonia in un’antica villa sui colli toscani, con il mio papà mentre, affacciati ad una finestra, guardavamo i colli tingersi di arancione nel momento in cui il sole spariva tra i cipressi… ecco, questo è il più bel ricordo che ho della primavera, un dolcissimo momento con il mio papà.
    Ti abbraccio forte!

    • Francesca P. says:

      Certo che puoi, quello è un morbido letto, funziona anche come aromaterapia! :D Avevo raccontato in un post che non sono mai stata una grande amante del cioccolato, l’unico però che mangiavo da bambina era quello bianco, più dolce… forse l’amore per questo colore e la sua purezza ha origini anche da lì, ehehe! Vedi, si scava sempre nel passato, che è la miniera dei ricordi più belli… mi fa tenerezza pensarti in Toscana, in quella villa – adoro questi posti, sono magici – in compagnia di tuo padre… il tempo passa, noi cresciamo, tu sei anche madre, ma per certe cose resteremo sempre delle figlie… ed è bello così…
      Sottinteso che, se hai voglia di primavera vera, un viaggetto al Centro può essere un’idea e prometto di impedire a Ulisse di rubare tutti i cioccolatini, così li avrai come regalo da riportare a casa… :-)

  10. chiara says:

    Franci che bello questo Franci che bello questo articolo! La delicatezza delle tue foto dei fiori, e quei cioccolatini bianchi puntinati di delicate sfumature rosa e viola…pura poesia! Un abbraccio grande

    • Francesca P. says:

      Grazie mille, Chiara! Non vedevo l’ora di poter uscire e testimoniare che la primavera è davvero di nuovo qui… e qualche petalo è volato dentro i cioccolatini, colpa del vento… ;-)

  11. lisa says:

    Splendidi!!
    Non riesco a dire altro!

  12. AnnaRita says:

    E’ esattamente ciò che è accaduto a me, in un giorno di Marzo, ormai passato ma pur sempre vivo e indelebile. Ho osservato il cielo e ,nonostante il sole si nascondesse dietro nuvole non più così spesse, ho capito che avrei fatto bene ad accettare le cose che non posso cambiare e che ogni cosa verrà da se. E’ successo in un giorno di Marzo che mi sono incontrata, ri-conosciuta e accettata, proprio come si fa quando si va incontro alla primavera che tu, hai sapientemente racchiuso in piccole delizie per il palato, per gli occhi e per l’anima.

    • Francesca P. says:

      “Ogni cosa verrà da sè”… hai centrato i miei pensieri di questo periodo, sai? Mi sto parlando, ascoltando e capendo… e sono giunta alla conclusione che non bisogna forzare nulla, che a volte bisogna aspettare che i tempi siano maturi come i frutti sugli alberi e che ogni stagione ha qualcosa di positivo da vivere… ora mi sento un po’ un fiore, di quelli che si aprono con la luce, piano… e so che capisci il senso…

  13. silvia says:

    Abbiamo gli stessi fiori!! <3 la sintonia… :) Anche io fiordaliso e calendula, li ho comprati qualche settimana fa! Però non ho quelli color fucsia! stanno cercando di capire come interagire con qualche altro ingrediente! Che bella ricetta di benvenuto alla primavera, (è la stagione che più adoro), e questa manciata di petali un po' magici e colorati che affondano nella dolcezza del cioccolato bianco sanno regalare un bel risveglio! Insomma, in un giorno di marzo ancora un po' timido, c'è però tutta la voglia di aprirsi piano piano al cambiamento che è già iniziato e vedrai, secondo me la primavera saprà regalare tanti attimi da cogliere e anche (rac)cogliere! e il verde speranza dei prati aiuterà molto!!

    • Francesca P. says:

      Dai, Silvia! Siamo primaverili insieme… vedo che andiamo di pari passo in tutto, tra stati d’animo e ingredienti inaspettati, tutti da scoprire! ;-) Io ho pensato parecchio alla ricetta da abbinare ai petali e l’unica cosa che sapevo è che avrei voluto risaltassero per contrasto sul bianco… inizialmente mi era venuto in mente di farli cadere su un biancomangiare alla mandorla o su una panna cotta o su un gelato, ma la voglia di cioccolato – sarà la Pasqua imminente? – ha poi prevalso!
      Timidamente si va lontano, ne sono certa… avanzare lentamente, con discrezione, aspettando il proprio momento che arriverà, come ogni anno torna questa meravigliosa stagione…

  14. zia Consu says:

    Da te la Primavera è già arrivata e le immagini e le parole lo confermano :-) Qui sembra ancora una speranza lontana ma prima o poi sboccerà anche nel mio cuore.
    Fantastici cioccolati che racchiudono il dolce dono di un’amicizia <3
    Felice settimana <3

    • Francesca P. says:

      Se si fa attendere, significa che l’accoglierai con ancora più gioia… e intanto hai il tuo arancione a scaldare l’aria, eheh! Con il pensiero ti mando qualche cioccolatino, così forse sente il richiamo dei petali! :-)

  15. E’ proprio la benvenuta. Viva la primavera, la mia stagione preferita. Adoro i colori della primavera. Quei petali secchi sono di una bellezza quasi magica, un caleidoscopio di colori che quasi ipnotizzano. Avrei fatto anche io come Ulisse, sarei andata li a sentire se si sentiva anche il profumo dei fiori.
    Scusa se te lo chiedo, ma hai usato un macro per le foto dei fiori? sono così belle

    • Francesca P. says:

      Sì, quei colori sono ipnotici, talmente belli da non credere che siano veri! La natura e i suoi doni… non c’è bisogno d’altro, a volte!
      Hai visto giusto, ho usato un macro, il 60 mm con cui scatto anche al food ma ovviamente all’esterno rende in modo diverso, sfrutta la profondità di campo… nasce proprio per le foto naturalistiche e io adoro gli sfondi così morbidi e sfocati! :-)

  16. Margherita says:

    Vedendo queste foto mi sembra davvero strano che l’aria possa essere ancora frizzante… mi hanno inondato di calore! Ancora una volta ho alzato gli occhi al cielo e sperato che la primavera possa arrivare finalmente anche qui da noi, dove il sole inizia a scaldarsi ma l’aria ancora si diverte a fare brutti scherzi. I tuoi cioccolatini sono bellissimi, cosi tanto che li vorrei avere sparsi in casa come decorazione!

    • Francesca P. says:

      Quando ho scattato queste foto il cielo non era azzurro, ma l’aria aveva già “virato” verso la primavera, si sentiva che tutto era pronto e che le piante avevano già iniziato a far festa parecchio tempo prima… e io con loro! :-)
      I cioccolatini possono andare bene anche per profumare la casa, perchè quei petali sono molto odorosi! :D

  17. Simo says:

    Finalmente è arrivata…la aspettavo così tanto…
    Anche se a dire il vero qui oggi il tempo pare autunnale, vabbe…
    I tuoi cioccolatini sono a dir poco sublimi, per non parlare delle foto che hai scattato ai fiori…mi hanno dato un’iniezione di positività!
    Buona giornata e buona primavera amica mia

    • Francesca P. says:

      Anch’io l’aspettavo… nel clima e anche interiormente! Lego molto i periodi della vita alle stagioni, metaforicamente… e quest’anno ho davvero voglia di ri-sbocciare anche io, vestendomi di quel viola bellissimo!
      Grazie, Simo! Una volta voglio provare i cioccolatini al tè, sai? ;-)

  18. m4ry says:

    Sono bellissime queste foto…come adoro i tuoi cioccolatini.
    La primavera è una stagione che amo…e ieri riflettevo che con questo, sono gia 3 anni che mi ritrovo a viverla a Barcellona nei suoi primi giorni : 2003-2004 e 2006. Mi capita di essere qui sempre negli stessi giorni 21-25 marzo…
    Cambia qualcosa in me quando arriva questa stagione…ricomincio a respirare, o forse, respiro solo in modo diverso. E poi, mi sembra di sentire dentro una nuova “energia-forza”…un pensiero positivo che si muove lento…benvenuta primavera <3
    Buona giornata Francesca :*
    p.s. il mio volo, ieri, è decollato alle 20…cioè con 5 ore di ritardo.

    • Francesca P. says:

      Barcellona rappresenta dunque la primavera, per te! Bello iniziare la stagione in Spagna, in un luogo così vivo e allegro, che di colori ne ha tanti… volendo cogliere segnali e parallelismi, è la tua città della rinascita! :-) Certo, considerando il ritardo pazzesco dell’aereo avresti potuto fare avanti e indietro due volte… sono contenta di averti fatto un po’ di compagnia nell’attesa in quei minuti in cui abbiamo parlato! E dato che sentiamo le stesse cose, mi passi un po’ di quell’energia-forza che provi? :-) La mescoliamo con la mia voglia di leggerezza e viene un bel mix!
      Buona permanenza, attendo gli acquisti in mezzo ai vestiti!

  19. Anna says:

    I fiori, alcuni dei miei soggetti fotografici preferiti, che meraviglia vederli immortalati dal tuo sapiente occhio ;)
    Un connubio di colori che danzano tra loro, che trasmettono allegria e buonumore! E il cioccolato bianco..beh lo adoro, lo mangerei sempre e i tuoi così colorati e spensierati li mangerei in un sol boccone :D :D

    • Francesca P. says:

      Anna, tu sei la reginetta dei fiori, la numero 1 tra le persone che conosco! Ricordo come rimanevo incantata vedendo le tue foto su Flickr, chi sa cogliere così delicatamente la natura ha un animo ricco e tanto profumato, secondo me… quindi questi cioccolatini ti piacerebbero tanto e peccato che non siamo vicine, se no te li avrei portati davvero! :-)
      Un abbraccio al tuo piccolo… è sbocciato anche lui…

  20. sandra says:

    Francesca: mi sono sentita primavera, l’ho sentita nei tuoi fiori, nelle tue parole. passare da te è sempre un’esperienza unica, aspetto i tuoi post sempre con curiosità ed impazienza e anche se a volte non commento mi riempi sempre la tristezza con le tue parole. grazie di cuore

    • Francesca P. says:

      Sandra, grazie mille a te… questo blog aiuta me per prima a riempire vuoti e momenti meno positivi, è la mia stanza della serenità, dove tutto profuma come quei fiori… e quello che mi dici scalda come il sole che aspettiamo e desideriamo…
      Ti abbraccio forte.

  21. Rebecka says:

    4 e 13, dammi quel colore nel guardaroba mia cara Primavera! Vestimi di viola bouganville, vibrante e pieno, mia cara Primavera e prendi ispirazione per ogni tua tela futura dai fotogrammi di una gatta romana. Attingi ai colori che ha usato e replicali infinitamente, anche d’inverno, tra persiane blu e muri di calce bianchissima.
    Mi sono riempita gli occhi, gli ho bevuti questi colori così pieni, così impazienti di esplodere fuori dallo schermo.
    Ahhhh e dopo questo bagno, mi prendo un cioccolatino, che per la dieta sono sempre in tempo. :D
    Un abbraccio

    • Francesca P. says:

      Con i colori è come ballare un valzer, a volte guido io, altre volte lo fanno loro… ma si procede sempre insieme, stretti e abbracciati! E la primavera incoraggia questa danza, anzi la sublima… e forse è vero che il colore vuole esplodere, libero e passionale, come le nostre anime…
      Per la dieta c’è sempre tempo, come dico io… ma per vivere bene e godersi le cose buone no o non si sa, quindi passami lo stampino e una manciata di petali e mi rimetto all’opera! ;-)

  22. Manuela says:

    In questi giorni di marzo mi è sembrato di respirare un’aria nuova, di vestirmi di una luce diversa…ogni anno mi emoziono come se fosse la prima volta e penso che -forse e per fortuna- non sono cambiata.
    Mi piacciono questi blu elettrrici, che sembrano vibrare nella foto, l’acquamarina della serranda dietro i fiori, tutti toni dei fucsia e quel muso curioso :)
    Anche da secchi questi fiori sembrano profumare fin qui, credevo che questa settimana ci sarebbero state altre tinte viola ;), sai sempre stupirmi!

    • Francesca P. says:

      Anche io non mi stancherò mai di aspettare la primavera con la stessa euforia, perchè l’associo più che mai al nuovo che germoglia e che spunta dalla terra… vedi, ormai mi viene naturale pensare a metafore campagnole, anche grazie a te! ;-) Quando sono uscita per fare queste foto ho cercato di dimenticarmi che fossi in città, dentro al macro che avvicina tutto… e non devo dirti che la serranda verdeacqua l’avrei rubata e portata a casa non so come, ahaha!
      Il viola che attendevi apparirà presto, o così spero… :P Ma ora che so dove ritrovarlo sono più tranquilla, posso fare tutti gli esperimenti da gatta curiosa che voglio!

  23. MARI says:

    ho respirato la primavera nei colori di quei petali essiccati; ho sentito la primavera dalle parole di Dickens; ho ammirato la primavera dai tuoi scatti!
    è arrivata! finalmente! :-)

    • Francesca P. says:

      A Roma la primavera si diverte ad arrivare e fare poi un passo indietro, come oggi, ma io ho le prove… è arrivata eccome, queste foto non mentono, quindi smettesse di giocare a nascondino perchè le ho fatto tana, ehehe! :-)

  24. Ieri mattina passeggiavo con il mio nipotino nel passeggino e notavo come si sia svegliata la stagione, nel giro di pochi giorni … si, pare che la primavera sia davvero qui. Devo dire che da noi è stato un inverno mite, il secondo mi dicono … visto che io quello precedente non l’ho vissuto, mi trovavo all’estero. Hai fatto delle foto meraviliose, non riuscirò mai a fare delle foto, almeno belle la metà, rispetto alle tue. Mi sono gustata fiore per fiore, sfumatura dopo sfumatura in un tripudio di colori. Fino ad arrivare a quella zampa birichina che volevo giocare con i cioccolatini. Golosi e perfetti i tuoi cioccolatini. Fra se non ti incrocio più, voglio lasciarti i miei auguri di una buona Pasqua, giorno di rinascita, per eccellenza. Un abbraccio a te e una carezza ai tuoi pelosi.

    • Francesca P. says:

      Ti immagino camminare lentamente spingendo il passeggino, soffermandoti a vedere gli alberi, a naso in su, un po’ stupita da tutto questo ri-fiorire che colora le nostre città e anche il cuore… voglio fare altre foto, quel giorno mi sono rilassata e divertita, fare scorta di colori mi fa bene! :-) Cerco di non farmeli mai mancare, hanno un gran potere sull’umore, esattamente come i gatti, ehehe!
      Passerò a farti gli auguri nel tuo blog, ma ovviamente ricambio il pensiero anche qui… che la rinascita sia profumata e dolce come questi cioccolatini e come gli affetti che scaldano…

  25. ely mazzini says:

    Ciao Francesca, come stai?
    Mi sono persa gli ultimi post :( ho recuperato però, sono andata a leggermeli tutti. E’ stato come sfogliare un libro con favolose immagini e delicate parole…una meraviglia!!!
    Anche se in ritardo, ti faccio gli auguri per i tre anni di blog, trovo sia uno dei più belli, continua così Francesca :)
    Ti rubo un goloso cioccolatino e ti auguro di trascorrere una serena Pasqua.
    Un abbraccio

    • Francesca P. says:

      Ely, ciao! Non ti preoccupare per l’assenza, spero sia tutto ok… ero venuta varie volte a sbirciare se ci fosse un nuovo post, sai che sono affezionata ad alcune persone che hanno camminato con me in questi 3 anni e noto se mancano…
      Buona Pasqua a te e grazie come sempre per le parole affettuose!

  26. Valentina says:

    Che foto meravigliose, colori meravigliosi, cioccolatini meravigliosi… tutto!!! Tutto quello che crei lo è <3 Benvenuta primavera!!! Prendo un cioccolatino e ti abbraccio forte forte, bravissima Francy :) Buona serata! :**

    • Francesca P. says:

      Vale, grazie! Adoro tutti questi colori però ci vorrebbe anche qualche petalo verdeacqua come la tua fluffosa, la stessa identica tinta della tua menta che mi ha così conquistato! :-)
      Un abbraccio e per gli auguri ci risentiamo!

  27. Federica says:

    Quella citazione di Dickens sembra il ritratto di questa giornata, calda nei suoi colori ma fredda e pungente nell’aria. Una giornata di quelle in cui avresti voglia di spiccare il volo e andare incontro alla bella stagione, ma nello stesso tempo rincantucciarti sotto il tepore un plaid, sola con il tuo silenzio.
    “simile a un bocciolo che non può più aspettare di aprire gli occhi”: se non fosse per il bocciolo che non sono più, riconosco me stessa in questa frase e il momento che sto vivendo. Un capitolo della mia vita si chiude e vorrei tanto sentirmi “primavera” e avere la forza di rinascere rigogliosa dopo un lungo inverno. Prendo la luce, il calore, l’energia che trapela da questi bellissimi scatti e li porto con me nel cuore come buon auspicio. E faccio tesoro della tua ricetta per dei cioccolatini deliziosi da vedere, golosi e delicati da assaporare. Sono troppo belli quei puntini colorati che tempestano il candore del cioccolato.
    Un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua ^_^

    • Francesca P. says:

      Fede, viviamo lo stesso periodo… e infatti hai colto una frase a cui tengo molto, non a caso! Siamo sempre dei boccioli quando ci affacciamo al nuovo, non conta l’età… lo spirito e il desiderio di rinascita non cambia, certo, abbiamo sulle spalle qualche peso in più, ma siamo in grado di aprire occhi e petali allo stesso modo, ne sono certa… quindi dai dai, la primavera aiuterà con il suo tepore a ricominciare pian piano, scrivendo capitoli migliori di quelli chiusi… e se si sono chiusi, vuol dire che non andavano più bene e voltare pagina, aimè, era necessario…
      Grazie del bel commento, torneremo sull’argomento se vuoi, così ci aggiorniamo su come va la crescita dei fiori interiori… :-)

  28. Perfetta questa frase di Dickens, perfette queste foto. In un momento in cui vorremmo perderci per boschi a fotografare, entrare a rubare la luce nascondendoci nell’ombra in cucine che abbiamo in testa ma non abbiamo mai visto, in cui sogniamo valigette in cui stipare ricette aggiungendo ingredienti lungo la via. Una via magari alberata, per far scorta di ossigeno, per lavarci via la pioggia che ci ha intristito e metterci nei capelli i fiori di questi scatti! Nella nostra valigetta c’è una piccola scatola di latta che apriamo quando ci sediamo sulla panchina giusta con la voglia di mordere un po’ di primavera: dentro i cioccolatini della nostra amica Franci, delicati e colorati come lei, come la sua scrittura magica e i suoi scatti in cui reinventarsi!! Un morso bianco e uno petaloso…e la notte abbia inizio! ^^

    • Francesca P. says:

      Magari andare per boschi insieme! Anche se probabilmente faremmo pochi metri perchè ci fermeremmo ogni secondo a fotografare qualcosa e a stendere una coperta o una tovaglia per terra! :D Qui in città mi arrangio come posso, chiudo gli occhi e immagino che un parco sia davvero una foresta piena di anime in rinascita… e che ogni fiore sia la casetta di qualche folletto… e se guardo bene, credo di vedere anche voi, vestite con gli stessi colori dei petali! :-)
      ps: io avrei una valigetta vintage che vi farebbe impazzire, prima o poi la fotograferò!

  29. Chiara says:

    sembra di sentire il profumo di quei fiori, esce dallo schermo ed entra nella stanza….Oggi tira Bora forte e non sembra proprio primavera , spero però che il cielo si liberi dalle nuvole e che il sole si decida a restare….Buona Pasqua Francesca, vorrei uno di quei cioccolatini , un abbraccio

    • Francesca P. says:

      Amo fare foto per questo, perchè fermano gli attimi e anche quando il cielo fa i capricci mi sembra sempre siano giornate positive… vedrai che il sole troverà presto la sua posizione e il suo equilibrio, sta lottando come noi in periodi un po’ turbolenti… :-)
      Buona Pasqua a te, cara Chiara, ma avrò modo di ripetertelo!

  30. Claudia says:

    Ecco, finalmente mi siedo un attimo anche io qui al mio tavolino, con un caffè e un po’ di calma. Che se davvero questo è un periodo in cui non ho né il tempo né le energie per sedermi da nessuna parte, qui questa settimana dovevo fermarmi per forza. Che dirti, non potevi fare più onore al mio regalo profumato. Il bianco è il suo, su questo non ci piove, ma al cioccolato non ci avrei mai pensato. E si lega benissimo a quello che scrivi, un dolce che ha la primavera dentro, ma che resta legato alle atmosfere invernali, con quella coccola piena di calore che è il cioccolato, così prezioso nella stagione fredda. Non ho trascorso molto bene l’arrivo di questa primavera, nonostante sia una giornata che normalmente celebro più del natale o di qualsiasi festa comandata, ma i tuoi bei fiori colorati mi risollevano un po’ il morale…e quant’è bella Roma quando arriva la stagione buona, tutto sembra rallentare, pur in quella folle frenesia, tutto pare più dolce, come queste tue piccole delizie :)

    • Francesca P. says:

      Eccoti! Io aspettavo senza fretta, infatti ho messo da parte dei cioccolatini, sapevo saresti arrivata! :-) Hai visto che alla fine ho deciso come valorizzare il tuo prezioso regalo? Ammetto di essere stata combattuta, di idee ne avevo parecchie, ma come al solito ha vinto l’istinto: un giorno ho guardato la tavoletta di cioccolato ed è stata lei a scegliere di voler conoscere i petali! Ti ringrazio del pensiero non solo perchè sono bellissimi, ma perchè ho proprio bisogno di quel bagno di colori, tengo la bottiglia sulla mensola per guardarla spesso… :-)
      Ci risentiamo in privato per riprendere i discorsi in sospeso e spero che nel frattempo un po’ di primavera sia arrivata nell’umore… se no toccherà mangiare tanti cioccolatini e non solo perchè è Pasqua! :-)

  31. Ileana says:

    Per quanto io possa amare l’inverno e il freddo, aspetto la primavera con ansia, ogni anno..e se mi metto in testa che la primavera è arrivata ( cosa che solitamente capita con molto anticipo! ), non mi importa della pioggia improvvisa e dell’instabilità di Marzo, ricerco i colori, mi vesto con abiti leggeri e lascio da parte il grigio.
    Ora la primavera è arrivata davvero, mi ha regalato una domenica pomeriggio in campagna, il sole tiepido e qualche giorno di pioggia, ma oggi splende di nuovo il sole ed io ho voglia solo di leggerezza!La primavera è magia, è voglia di lasciarsi andare un po’ di più, di aprirsi…ecco perché la amiamo così tanto :)

    Ho guardato più e più volte queste foto, sono così belle, così tue.. tu trovi il bello ovunque.

    Prendo un cioccolatino e ti mando un abbraccio! :*

    • Francesca P. says:

      Anche io ho un calendario mentale che obbedisce ai miei desideri e se sento la primavera intere settimane prima non c’è verso, mi trasformo già in rondinella! :-) Chissà se aprile ci sorprenderà con le sue piogge come canta Carmen Consoli in una bella canzone, per fortuna ho ancora tanti petali da parte e mi basterà guardarli per far tornare il sereno! Il potere dei colori lo conosciamo bene… :-)
      Trovare il bello ovunque è la mia attività preferita, dopo scrivere e fotografare! Ed è tutto legato, perchè le anime curiose hanno bisogno di continua ispirazione… e tu lo sai! :*

  32. Francesca says:

    Quei giorni in cui è estate nel sole e inverno nell’ombra sono tra i miei preferiti! E ultimamente è esattamente così, il sole risveglia profumi e colori, il vento accarezza l’erba, piega gl’alti ranuncoli, fa nevicare di bianco e rosa e ruba fragranze portandole lontano.
    Riconosco molte foto ;) , anche se qui siamo appena un po’ più indietro: i fiori del melo ancora non osano aprirsi e l’olmo ha cacciato fuori puntine verdi giusto in questi ultimi due giorni. Sebbene la primavera non sia proprio la mia stagione preferita, amo questo risveglio che ci circonda, questi colori che esplodono, l’energia nuova che percorre tutto quanto. Comprese queste foto meravigliose, quel gatto curioso e quei cioccolatini dall’aria così invitante che, se non pensassi che son già finiti, mi verrebbe voglia di fare un salto fin lì a rubarne uno! Un salto felino, s’intende ;)
    Buona primavera Franci, ricca di colori e profumi, di sole e vento, … e buona Pasqua!!!

    • Francesca P. says:

      Sono i contrasti spesso ad attrarci e regalarci stupore… credo sia per questo che ci è piaciuta la frase di Dickens, è come se fosse andata da sola a poggiarsi sotto quella foto, come se aspettasse il suo fiore! E anche noi lo aspettiamo, eh? Un fiore che probabilmente per te sarà blu come le tue rose di stoffa e che io vorrei verdeacqua, come quella persiana chiusa, o viola, come quel fiore che si è aperto piano, con timidezza… è il risveglio ciò che cerchiamo, Fra, quello emotivo, sottopelle, che fa venire quasi un brivido, un solletico…
      E adesso ti dirò una cosa: ho rifatto quei cioccolatini – sai com’è, la Pasqua è imminente… – e quindi puoi averli, freschi freschi e tanto petalosi! :-)

  33. Paola says:

    Questi giorni di marzo mi somigliano. Sono altalene tra la voglia di cacciare le nuvole e quella di tenersele ancora un po’ addosso, per proteggersi dalle incertezze delle novità. Sono il desiderio forte di quei boccioli di aprire i loro petali e lasciarsi riscaldare dal sole. Sono la loro forza contro il vento che soffia per scompigliare le foglie sui rami. Cerco con tenacia di aggrapparmi alle radici per non essere spazzata via. Sono come quei giorni in cui la pioggia è un pretesto per stare chiusa in me stessa a consolare le ferite che a volte si riaprono. Sono quel sole che ieri mi ha spinta a imbracciare la mia macchina fotografica e cercare i tesori nascosti che fanno star bene. Sono come questi cioccolatini, bianchi e a pois, in cui sciogliere i dubbi e su cui scrivere con petali profumati un futuro che è a un passo dal venire.
    Avevo visto tutta questa primavera qui e non vedevo l’ora di poter passare a prenderne un poco da portare con me in questi giorni ancora incerti :)

    • Francesca P. says:

      Somigliano anche a me… e quello che hai scritto rispecchia il mio sentire, si è un po’ in bilico, sospesi a metà, con un piede verso il passato, che tenace a volte resiste, e il nuovo che vorrebbe tanto avanzare… di salti in avanti ne abbiamo già fatti parecchi, altri ne verranno, dobbiamo solo trovare lo slancio come Tarallino ed andare a prendere anche i fiori che sono sui rami più in alto! La primavera è appena iniziata, diamo fiducia a lei e a noi… :-) E presto andremo in giro entrambe con la macchina al collo, come abbiamo fatto a Favignana!

  34. Anonimo says:

    carissima Francesca, stavolta il mio ritardo è (in parte) voluto: perché se non sono la prima sarò allora l’ultima e ti potrò augurare, proprio prima che ginisca, una buona Pasqua. e se sul nostro blog sembrerebbe essere caduta per l’ultima volta la neve, qui è esplosa una primavera di colori e sapori! Leggo le tue parole e non posso fare a meno di pensare a quante foglie verdi vedo fiorire sul mio balcone, alle fresie che ogni due giorni la mamma raccoglie per rallegrare l’ambiente, ai primi lamponi mangiati sulle punte delle dita danzando mentalmente sulle note de la valse d’amelie, alle prime uscite temerarie senza giubbotto… ancora buona pasqua, bellissima gatta!

    • toh, mi sono dimenticata di firmarmi… ma tu avevi già capito chi fossi, vero?

      • Francesca P. says:

        Ciao Marta! Sono contenta che la Pasqua abbia portato qualche giorno di calma, così hai potuto fare tutte le cose poetiche che mi hai scritto, di cui ho scattato mentalmente per ognuna una foto! E tu che mangi i lamponi proprio come Amélie è una scena che andrebbe davvero immortalata, perchè immagino il visino dolce e soddisfatto mentre lo fai! :-)
        Qui la primavera non si è ancora stabilizzata del tutto, ma se dovesse fare scherzi la invito sul blog a mangiare un cioccolatino e a vedere questi scatti, così forse capisce che quando esplode il mondo sorride di più!

  35. Monica says:

    Provo ad annusare lo schermo, allungo una mano per prendere un cioccolatino splendido, e l’altra per accarezzare il micio curioso, ma non ci riesco.
    Qui la primavera è ancora lontana, la neve si scioglie pian piano lasciando solo piccole chiazze brune, indecise se farsi avvolgere dalla coperta di neve o farsi abbracciare dai raggi del sole.
    Eppure mi crogiolo nella luminosità di questi cioccolatini e nel loro gusto che già immagino super, tra un fiore colorato e una dolcezza infinita di quel cioccolato che io adoro!
    Un abbraccio grande <3

    • Francesca P. says:

      Monica, quando anche io non ci riesco faccio così: chiudo gli occhi e immagino che tutto sia possibile, che nel cielo splenda il sole che voglio, che l’aria inviti a stare a maniche corte, che il profumo di fiori arrivi ovunque, che il colore penetri anche interiormente e che i cioccolatini non finiscano mai… mi raggiungi in quel mondo fatto su misura, almeno con l’immaginazione? :-)
      Un abbraccio a te e grazie come sempre!

  36. Virginia says:

    Quest’anno la mia primavera è arrivata un po’ in ritardo, ma sapevo che aprile sarebbe arrivato puntuale con un carico di colori e di nuove avventure tutte da scoprire. Finalmente dopo aver rimandato tanto per mancanza di tempo vengo a leggere questo post e stasera non poteva che essere il momento migliore. Ho riempito gli occhi con i colori dei fiori e le narici con il profumo dell’aria fresca e leggera che si mescola con la sensualità del cioccolato bianco. E’ bello ritrovarsi con tutti questi colori come sfondo ;-) Intanto sto iniziando a pensare al mio viaggio verso Sud, con macchina fotografica al collo e tanta tanta voglia di scoprire persone e angoli nuovi di Roma ;-)

    • Francesca P. says:

      Virginia, ho intenzione di ripetere spesso quest’uscita fotografica alla scoperta della primavera, per vedere se i fiori fotografati sono aumentati, se i colori si sono fatti più intensi, se i rami sono ancora più folti… registrare ogni cambiamento, partendo come sempre dai nostri amati dettagli che in questa stagione sembrano essere ancora più vivi e più belli! Ma non devo raccontarti nulla, perchè a quanto pare vedrai tutto con i tuoi occhi, no? ;-) La macchina al collo avrà il suo bel lavoro da fare, ehehe!

  37. Anna Bettina says:

    Il tuo blog è veramente molto bello. Complimenti, ti seguo, Anna

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>