IL TUNNEL DELLE TAZZE

img_1008

Può essere lungo e con varie curve, non sempre c’è una luce a guidarti, sai quando entri ma non quando esci: sto parlando del tunnel delle tazze, che può avere più km dell’Appennino ed essere profondo come un oceano.  Continue reading


GLI INCANTI DI NOVEMBRE

img_5764

Abbiate cura di incontrare chi non sta nel mezzo. Cercate gli esseri estremi, i deliri, gli incanti. (Franco Arminio)

Chi non sta nel mezzo. Chi (ti) sceglie. Chi sa essere forte e delicato insieme. Chi salta, anche nel vuoto. Chi vola, con o senza ali.  Continue reading


ANCHE LE MELE HANNO DELLE (BELLISSIME) CICATRICI

img_0017

Le cicatrici sono aperture attraverso le quali un essere entra nella solitudine dell’altro. (Frida Kahlo)

Come fessure di una persiana, che fanno passare la luce e ridanno calore al legno. Come segni sul terreno, che tracciano un canale dove scorre l’acqua che fa placare la sete. Come impronte sulla neve alta e fresca, che scendono in profondità.  Continue reading


SPETTINANDO CIUFFI DI CAROTE

img_0068

È per rinascere che siamo nati.
(Pablo Neruda)

È strana la rinascita: all’inizio si muove piano, pianissimo, quasi a non sentirla. Lavora dietro le quinte, sotterranea, come una formica silenziosa che scava la sua tana. Si fa viva con piccoli colpi, a stimolare il piede per invitarlo a sollevarsi e fare un passo. E poi un altro. E un altro ancora.  Continue reading


UNA CONFETTURA, DOMANI, SA ESSERCI

img_9935

Fare marmellate mi rilassa. Mi piace sempre di più. Mi godo ogni fase, sin dalla scelta degli ingredienti. Perchè scegliere è importante: dall’unire, nasce il fondere; dal fondere, nasce la completezza; dalla completezza, nasce l’appagamento. Continue reading


DI CASSETTO IN CASSETTO

img_9565

Delle persone, mi interessano i cassetti. Quelli che hanno un pomello, che scorrono facilmente e vedi subito l’interno, come a dire io contengo questo, eccomi. Ma anche quelli a pressione, che si aprono solo se sai trovare il punto preciso da toccare e non sempre è immediato. Ma quando ci riesci, dopo lo scatto, sembrano quasi ringraziarti per aver capito il modo (giusto).  Continue reading


I MIEI RAMI PIENI DI FOGLIE

img_9067

La continuità ci dà le radici; il cambiamento ci regala i rami, lasciando a noi la volontà di estenderli e di farli crescere fino a raggiungere nuove altezze. (Pauline R. Kezer)  Continue reading


FARE LE COSE TANTO

img_9174

Io sono “una che fa le cose tanto”. Oh, sì.

Fare le cose tanto. Quelle che piacciono. Non risparmiar(si). Non contare, non frenarsi. Non usare la bilancia per le dosi, regolarsi ad occhio. Anzi, a pancia. Dire ancora, volere ancoraContinue reading


COMEQUANDOECCO CHE SI STA BENE

_mg_3355

Ecco cosa hanno di simpatico le parole semplici, non sanno ingannare. (Josè Saramago)

Continue reading


TRA COSE IMPARATE E PETALI DI MUESLI

img_8749

La cosa bella delle nuove cose che si imparano è che nessuno può portartele via. (B. B. King)  

Come un tesoro dentro una scatola di latta, come un cestino di more appena raccolte, come una provvista di biscotti, come un salvadanaio pieno di monete: le nuove cose che si imparano si tengono vicine e si tengono strette, le si guarda con la coda dell’occhio per controllare che siano ancora lì, per essere sicuri che sì, è tutto vero. Continue reading